Datedea’s Weblog


Vendite cresciute del 50% nel 2009 per il negozio online Yoox
February 11, 2010, 2:04 pm
Filed under: new web | Tags: , , , , , , ,

Vendite cresciute del 50% nel 2009 per il negozio online Yoox

Vendite cresciute del 50% nel 2009 per il negozio online Yoox

MILANO (Reuters) – Il negozio di moda online Yoox ha riportato oggi un aumento del 50% nelle vendite del 2009, mentre crescono i consumatori che si sentono più a proprio agio con gli acquisti su Internet.

In una nota, Yoox precisa che i ricavi netti consolidati sono saliti a 152,2 milioni di euro, guidati da una forte performance in tutti i suoi mercati, che includono Europa, Nord America e Giappone.

Fonte:
http://it.reuters.com/article/internetNews/idITMIE6170UX20100208

Advertisements


«Una via per Reitano»
March 23, 2009, 9:27 am
Filed under: molto | Tags: , , ,

(…) E lo fa, chiarisce il consigliere, in quanto appartenente alla «comunità dei calabresi», oltre che come vice presidente dell’associazione Mediterraneo. «Una associazione no profit che raggruppa gli oltre 22 mila calabresi che risiedono a Genova», spiega Aldo Praticò, presidente dell’associazione – e capogruppo di Alleanza nazionale in Comune – che ha presentato una analoga mozione che verrà letta al più presto niente meno che nella storica Sala Rossa di palazzo Tursi. D’altra parte entrambi i rappresentanti di An sono originari di Reggio Calabria e la madre di Falcone era addirittura compaesana di Reitano scomparso lo scorso 27 gennaio a soli 64 anni. L’associazione Mediterraneo ogni anno organizza uno spettacolo di cabaret, con la compagnia di Zelig, per beneficenza. Nel 2005 i fondi sono andati all’associazione Terre des Hommes che si occupa dell’adozione di bambini a distanza. Nel 2006 alla Gigi Ghirotti, mentre nella terza edizione è stata acquistata una macchina per la radioterapia che è stata donata all’Ist. Quest’anno sono previsti ben due appuntamenti. Il 30 maggio verrà riproposta la raccolta fondi (per il Gaslini) con uno spettacolo al Vaillant Palace mentre in autunno, per non dimenticare, si sta preparando un grande evento in ricordo proprio di Mino Reitano «in onore del quale chiediamo venga intitolata una strada di Genova», anticipa Praticò a nome di tutta la «comunità dei calabresi» che vive sotto alla Lanterna.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=338194



I fratelli d’Italia… che tifano per l’indipendenza
October 14, 2008, 10:13 am
Filed under: notizie in italia | Tags: , , , , ,

da Milano«Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò». Sì, ma Mameli ha trovato occupato. Almeno stando al proliferare di movimenti che in questo Paese di bello ci trovano poco e che di questo Paese cercano di disfarsi come di un peso.Indipendentisti, regionalisti, autonomisti e secessionisti per cui la Lega è solo una Dc truccata. Nostalgici di regni e Comuni, quando al di là del fiume già abitava lo straniero. Decine di formazioni politico-culturali che combattono il centralismo in nome dell’autodeterminazione o di maggiore libertà. Partiti radicati come la Südtiroler Volkspartei, il Partito Sardo d’Azione o la Liga Veneta Repubblica. Ma anche soggetti giovani, dal Nord Autonomo alle Valli Unite.In principio furono le Regioni a Statuto speciale. La Valle d’Aosta dove si bruciavano tricolori durante la festa degli alpini, dove si parla patois e si vota per Union Valdôtaine, Federation Autonomiste, Vallee d’Aoste Vive e Renoveau Valdotain. L’Alto Adige dove si va dagli Amisc dla Ladinia Unida alla Union fur Südtirol, da Die Freiheitlichen al Süd-Tiroler Freiheit di Eva Klotz. Quella che faceva affiggere cartelli con scritto «Südtirol ist nicht italien». Più Vienna che Roma. Così come più Lubiana che Trieste è il movimento Slovenska Skupnost della comunità slovena in Friuli. Un partito che se la vede con Fuarce Friul e l’anima bifronte della regione: il Fronte Giuliano e il Fronte Friulano, con tanto di crociato nel simbolo.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=297900



Adreani: 9 mesi positivi per la pubblicità
October 14, 2008, 8:58 am
Filed under: notizie news | Tags: , , , ,

da MilanoPer Giuliano Adreani, amministratore delegato di Mediaset e Publitalia 80, quella di ieri è stata «una giornata felice perché tutto il mondo si è mosso per fermare lo tsunami finanziario». E invita a investire nuovamente, sull’esempio di sua moglie che proprio ieri ha comprato azioni Mediaset per circa 28mila euro: «Mia moglie – ha spiegato – ha acquistato azioni perché oggi è il momento di acquistare e non solo azioni Mediaset». Acquisti, del resto, preceduti 3 giorni fa da quelli del presidente di Fininvest, Marina Berlusconi, per circa 500mila euro. Ieri il titolo Mediaset ha chiuso in rialzo dell’8,2%.Nonostante la congiuntura economica complicata il gruppo Mediaset ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con una raccolta pubblicitaria positiva «e siamo tra i pochissimi a farlo – grazie anche a 250 nuovi clienti portati in Tv nei primi nove mesi del 2008», aggiunge l’ad, che confida di chiudere l’anno col segno più. Infine, un accenno all’interesse per la tv inglese Itv. «Ci stiamo guardando in giro con molto interesse ma anche con molta attenzione». Al presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, il tema dell’impatto della crisi sul gruppo di Cologno: «Da qui a fine anno si risentirà di questa confusione e di questo senso di sfiducia. Se, però, si ristabilirà la normalità sul mercato finanziario, si ristabilirà anche tra le industrie.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=297921



Il sindaco riesuma un comitato per paura che torni il fascismo
October 10, 2008, 2:23 pm
Filed under: questa italia | Tags: , , , , , , ,

Ha paura il sindaco di Cuneo, Alberto Valmaggia (nella foto), centrosinistra. E prima che il nemico arrivi, ha già alzato le barricate. Per un sindaco pedemontano di centrosinistra la minaccia è il fascismo a più di 60 anni dalla sua scomparsa. Per un sindaco pedemontano di centrosinistra il rimedio è una brigata partigiana, stile secondo millennio. «Il fascismo potrebbe tornare, per questo non dobbiamo abbassare la guardia» ha sentenziato il primo cittadino che ha resuscitato il «Comitato antifascista». Il segnale inquietante della rinascita? Ma perbacco, l’equiparazione di partigiani e repubblichini fatta alle celebrazioni dell’8 settembre dal sindaco di Roma Gianni Alemanno e dal ministro della Difesa Ignazio La Russa. Quindi mobilitazione. La dicitura, per esteso, è «Comitato per la difesa della Costituzione nata dalla Resistenza», ma la sostanza non cambia. Inutili le richieste dell’opposizione di ribattezzare l’ente «Comitato contro tutti i totalitarismi»: «Cambiare il nome? Dobbiamo attenerci alla storia d’Italia». La replica dell’opposizione: «Atteggiamento strumentale. Il centrosinistra ragiona sul passato più che sul presente».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=296916



Lucciole, emergenza terminata «Per le strade un clima diverso»
October 3, 2008, 12:37 pm
Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , ,

«L’emergenza è finita, l’ordinanza sta dando risultati sorprendenti e girando per le strade di Roma si vede un clima diverso». Il sindaco Gianni Alemanno lo ha detto durante la registrazione della trasmissione «Porta a Porta» andata in onda ieri sera su RaiUno. Alemanno ha ricordato «i risultati materiali ottenuti» e cioè circa 400 tra denunce e fermi, ma soprattutto, il cambiamento della situazione: «Eravamo in uno stato di assoluta emergenza perché sulle consolari c’era una scena indegna che colpiva in maniera fortissima chiunque passasse. Oggi quelle strade hanno un volto diverso. In pochi giorni la situazione in città è completamente cambiata». Ricordando che l’ordinanza è un anticipo rispetto al disegno di legge presto al vaglio del parlamento, Alemanno ha spiegato che «secondo le risultanze della squadra mobile gran parte delle prostitute sta emigrando all’estero, altre si sono ritirate perché stanno cercando altri modi per esercitare questo mestiere. Non ci illudiamo di aver risolto il problema». Anche Marino si è attrezzata con un’ordinanza per contrastare il fenomeno della prostituzione. Il sindaco, Adriano Palozzi, ha infatti firmato un provvedimento che, prendendo le mosse dall’ordinanza di Alemanno, vieta la sosta degli autoveicoli nelle zone del territorio comunale frequentate dalle prostitute e fa divieto «di assumere atteggiamenti, comportamenti, ovvero indossare abbigliamenti che manifestino in modo non equivoco la finalità di adescamento o esercizio dell’attività di meretricio».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=295323



Lucciole, emergenza terminata «Per le strade un clima diverso»
October 3, 2008, 12:13 pm
Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , ,

«L’emergenza è finita, l’ordinanza sta dando risultati sorprendenti e girando per le strade di Roma si vede un clima diverso». Il sindaco Gianni Alemanno lo ha detto durante la registrazione della trasmissione «Porta a Porta» andata in onda ieri sera su RaiUno. Alemanno ha ricordato «i risultati materiali ottenuti» e cioè circa 400 tra denunce e fermi, ma soprattutto, il cambiamento della situazione: «Eravamo in uno stato di assoluta emergenza perché sulle consolari c’era una scena indegna che colpiva in maniera fortissima chiunque passasse. Oggi quelle strade hanno un volto diverso. In pochi giorni la situazione in città è completamente cambiata». Ricordando che l’ordinanza è un anticipo rispetto al disegno di legge presto al vaglio del parlamento, Alemanno ha spiegato che «secondo le risultanze della squadra mobile gran parte delle prostitute sta emigrando all’estero, altre si sono ritirate perché stanno cercando altri modi per esercitare questo mestiere. Non ci illudiamo di aver risolto il problema». Anche Marino si è attrezzata con un’ordinanza per contrastare il fenomeno della prostituzione. Il sindaco, Adriano Palozzi, ha infatti firmato un provvedimento che, prendendo le mosse dall’ordinanza di Alemanno, vieta la sosta degli autoveicoli nelle zone del territorio comunale frequentate dalle prostitute e fa divieto «di assumere atteggiamenti, comportamenti, ovvero indossare abbigliamenti che manifestino in modo non equivoco la finalità di adescamento o esercizio dell’attività di meretricio».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=295323