Datedea’s Weblog


Track e Beau, i figli soldati dei due vice voteranno il presidente da una base in Irak
September 2, 2008, 5:56 pm
Filed under: new web | Tags: , , , , , , , , , , ,

St. Paul. Sarah Palin, governatrice dell’Alaska scelta venerdì dal candidato repubblicano John McCain come suo vice, ha presentato nel suo discorso in Ohio la sua famiglia: marito e cinque figli. Tra loro, Track, il diciannovenne che l’11 settembre del 2007 ha scelto di entrare nell’esercito e che l’11 settembre prossimo partirà per l’Irak, come ricordato dalla fiera madre al pubblico repubblicano. Un destino comune all’altro candidato alla vicepresidenza, Joe Biden, democratico e numero due di Barack Obama. Suo figlio, Beau Biden, un riservista della Marina, avvocato del Delaware di 39 anni e, si mormora, probabile successore al seggio del Senato del padre, partirà infatti per l’Irak pochi giorni dopo Track, il 3 ottobre. Beau ha fatto allusione alla sua partenza nel suo discorso introduttivo a quello del padre, il giorno in cui il vice di Obama ha parlato alla convention di Denver, dicendo che non potrà essere vicino al padre in novembre, durante il voto: «Quindi, ho un favore da chiedervi. Siate lì per mio padre, come lui lo è stato per me. Siate lì per Barack Obama, perché il Paese ha bisogno di lui».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287180

Advertisements


Internet, un inglese su due soffre di “scongooglamento”
September 2, 2008, 3:17 pm
Filed under: internet news rivista | Tags: , , , ,

Londra – Quante volte vi è capitato di battere i pugni sul tavolo mentre il modem fraceva? E’ normale, vi state innervosendo perchè non riuscite a connettervi ainternet. Niente paura, non siete i soli, e ora c’è una parola che definisce il
problema: “scongoogolamento”.

Metà degli inglesi soffre di “scongoogolamento” Secondo un sondaggio il 44% dei britannici soffre di scongoogolamento e oltre un quarto, il 27%, ammette
di raggiungere alti livelli di stress quando non riesce a connettersi
alla rete.

Cultura delle risposte immediate “La proliferazione della banda larga ha significato che per la prima
volta nella storia siamo entrati nella cultura delle “risposte
immediate”, ha spiegato lo psicologo David Lewis, che ha individuato
lo scongoogolamento (“discomgoogolation” in inglese) attraverso la
misurazione dei battiti cardiaci e dell’attività cerebrale.
Il termine deriva da una contrazione dei termini
“scombussolamento” (in inglese “discombobulate”) e Google.

Non c’è rete? Aumenta lo stress “Abbiamo una galassia di informazioni a portata di click e siamo
diventati dipendenti dal web”, ha aggiunto Lewis. “Quando non
riusciamo a connetterci alla rete, sopraggiunge lo
scongoogolamento”.
“E’ stato sorprendente vedere lo stress che questo ha recato alle
attività cerebrali e alla pressione sanguigna nei partecipanti,
entrambi in aumento in risposta a un mancato accesso a Internet”.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287352