Datedea’s Weblog


Napoli, provocatori di destra cercano di avvelenare il clima – Interni
November 1, 2008, 10:16 pm
Filed under: italia tua | Tags: , , , , , ,

giovani di destraNella contestazione pacifica e serena contro il decreto 133 si registrano purtroppo a Napoli delle azioni di disturbatori finalizzate ad avvelenare il clima. È successo in maniera evidente nella giornata di lunedì, quando si sono registrate delle aggressioni da parte di studenti di destra ai danni di alcuni partecipanti all’assemblea nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università Federico II. Martedì l’attività di contestazione è ripresa con una assemblea che si è svolta in un clima più sereno di quello del giorno precedente anche se la rabbia per l’aggressione di lunedì era ancora forte. Non a caso gli studenti dell’«Assemblea di giurisprudenza», movimento trasversale di studio sulla riforma Gelmini, hanno letto un comunicato stampa per riportare l’attenzione sui gravi episodi di cui si sono resi responsabili alcuni ragazzi di destra. «La violenza è stata il frutto di provocazioni da parte di alcuni gruppi di Azione studentesca e di Forza nuova che hanno ostacolato il normale svolgimento dell’assemblea che stava andando avanti in tutta tranquillità» ha spiegato Claudia, una dei portavoce del movimento. Ecco allora come sono andati i fatti secondo la versione dei ragazzi dell’«Assemblea di giurisprudenza». Un gruppo di studenti di Azione Studentesca, hanno iniziato a disturbare l’assemblea pubblica del movimento. Invitatati a non disturbare e partecipare alla discussione, per tutta risposta hanno aggredito con schiaffi uno studente dell’assemblea.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=80374

Advertisements


Lucciole, emergenza terminata «Per le strade un clima diverso»
October 3, 2008, 12:37 pm
Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , ,

«L’emergenza è finita, l’ordinanza sta dando risultati sorprendenti e girando per le strade di Roma si vede un clima diverso». Il sindaco Gianni Alemanno lo ha detto durante la registrazione della trasmissione «Porta a Porta» andata in onda ieri sera su RaiUno. Alemanno ha ricordato «i risultati materiali ottenuti» e cioè circa 400 tra denunce e fermi, ma soprattutto, il cambiamento della situazione: «Eravamo in uno stato di assoluta emergenza perché sulle consolari c’era una scena indegna che colpiva in maniera fortissima chiunque passasse. Oggi quelle strade hanno un volto diverso. In pochi giorni la situazione in città è completamente cambiata». Ricordando che l’ordinanza è un anticipo rispetto al disegno di legge presto al vaglio del parlamento, Alemanno ha spiegato che «secondo le risultanze della squadra mobile gran parte delle prostitute sta emigrando all’estero, altre si sono ritirate perché stanno cercando altri modi per esercitare questo mestiere. Non ci illudiamo di aver risolto il problema». Anche Marino si è attrezzata con un’ordinanza per contrastare il fenomeno della prostituzione. Il sindaco, Adriano Palozzi, ha infatti firmato un provvedimento che, prendendo le mosse dall’ordinanza di Alemanno, vieta la sosta degli autoveicoli nelle zone del territorio comunale frequentate dalle prostitute e fa divieto «di assumere atteggiamenti, comportamenti, ovvero indossare abbigliamenti che manifestino in modo non equivoco la finalità di adescamento o esercizio dell’attività di meretricio».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=295323



Lucciole, emergenza terminata «Per le strade un clima diverso»
October 3, 2008, 12:13 pm
Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , ,

«L’emergenza è finita, l’ordinanza sta dando risultati sorprendenti e girando per le strade di Roma si vede un clima diverso». Il sindaco Gianni Alemanno lo ha detto durante la registrazione della trasmissione «Porta a Porta» andata in onda ieri sera su RaiUno. Alemanno ha ricordato «i risultati materiali ottenuti» e cioè circa 400 tra denunce e fermi, ma soprattutto, il cambiamento della situazione: «Eravamo in uno stato di assoluta emergenza perché sulle consolari c’era una scena indegna che colpiva in maniera fortissima chiunque passasse. Oggi quelle strade hanno un volto diverso. In pochi giorni la situazione in città è completamente cambiata». Ricordando che l’ordinanza è un anticipo rispetto al disegno di legge presto al vaglio del parlamento, Alemanno ha spiegato che «secondo le risultanze della squadra mobile gran parte delle prostitute sta emigrando all’estero, altre si sono ritirate perché stanno cercando altri modi per esercitare questo mestiere. Non ci illudiamo di aver risolto il problema». Anche Marino si è attrezzata con un’ordinanza per contrastare il fenomeno della prostituzione. Il sindaco, Adriano Palozzi, ha infatti firmato un provvedimento che, prendendo le mosse dall’ordinanza di Alemanno, vieta la sosta degli autoveicoli nelle zone del territorio comunale frequentate dalle prostitute e fa divieto «di assumere atteggiamenti, comportamenti, ovvero indossare abbigliamenti che manifestino in modo non equivoco la finalità di adescamento o esercizio dell’attività di meretricio».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=295323