Datedea’s Weblog


Chirurgia toracica all’avanguardia: salvare il Forlanini
October 10, 2008, 3:51 pm
Filed under: notizie milano | Tags: , , , , ,

Salvare il Forlanini trasformandolo in un Polo di chirurgia toracica. Questa la proposta ideata dal senatore del Pdl Domenico Gramazio e appoggiata dal consigliere regionale di An Tommaso Luzzi e dai consiglieri comunali Pdl Luca Gramazio e Federico Rocca. «La nostra proposta è di carattere tecnico ed è una valida alternativa alla chiusura della struttura, in grado di dare guadagni alla Regione – spiega Gramazio -. L’idea è trasformare questa struttura, che ha disponibilità di grandi spazi e sale chirurgiche perfettamente funzionali, in un Polo di riferimento per tutto il centro sud facendo confluire le altre cinque chirurgie toraciche presenti a Roma. Si potrebbe creare una fondazione – aggiunge – il cui titolare rimarrebbe il San Camillo, e in cui potrebbero entrare anche i privati».«La chirurgia toracica del Forlanini – sottolinea Gramazio – effettua il triplo degli interventi delle altre strutture romane. Dai dati 2007 dell’Agenzia di sanità pubblica sono stati effettuati al Forlanini 1.241 interventi di chirurgia toracica, 240 al San Filippo Neri, 421 al Sant’Andrea, 361 a Tor Vergata, 251 all’Umberto I e 698 al Gemelli».La proposta verrà presentata da Gramazio la prossima settimana in Commissione Igiene e sanità del Senato, mercoledì prossimo dal consigliere Luzzi alla Pisana e lunedì da Gramazio e Rocca in aula Giulio Cesare. «Lo spostamento della chiusura dal 30 dicembre a marzo – conclude Gramazio – ci dà la possibilità di poter realizzare questo progetto».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=297054



Divertitevi, finché potete
September 2, 2008, 7:29 pm
Filed under: notizie milano | Tags: , ,

Mai venir meno alle tradizioni: il nostro calcio è fatto così. Si comincia sempre con l’ora di ricreazione. Stravaganze per rendere più appassionante il drammone. Troppo banale veder vincere le squadre che contano, insignificante mettersi a raccontare del Milan che stupisce con Ronaldinho, dell’Inter che ha capito tutto con Mourinho, della Roma che sfarfalleggia sicura. No, noi ci vogliamo divertire così: ora di ricreazione per le grandi squadre, in attesa di… Ed allora ecco il campionato che non ti aspetti, unica variante alla monotonia del ritornello: cinque-sei-sette sorelle… Ieri la fantasia al potere non si è risparmiata: il Bologna è stata una torta (in faccia) avvelenata per i buongustai di San Siro. Il Catania un bon bon firmato Zenga. Il Chievo è tornato a ristabilire certe gerarchie. Il Torino sembra quello di una storia diversa: non sarà solo per Amoruso, anni 33, qualità doc garantita da una carriera a galleggiare tra l’essere e il non essere. Certo, poi c’è Rosina che, per ora, non ha pelati che gli tengano dietro. Zarate, cognome che una volta faceva storia nella boxe, parliamo di un campione del mondo non di un uomo da marciapiede, ci ha deliziato con le sue chicche e mandato la Lazio in testa alla classifica, alla faccia della Roma. Di Natale ha fatto venir rimorsi perfino a chi (e qui alza il dito anche chi scrive) l’ha visto come una cosina senza spessore durante i campionati europei.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287244



Dalai Lama incontra la Bruni. L’ira di Pechino
August 23, 2008, 9:08 am
Filed under: notizie milano | Tags: , , , , , , ,

Pechino – Dopo l’intervista del Dalai
Lama a Le Monde, a proposito della presunta sparatoria contro un gruppo di dimostranti tibetani da parte della
polizia cinese, e la successiva smentita sul numero effettivo delle vittime, sono arrivate le prime reazioni ufficiali dalle autorità della
Repubblica Popolare. “In questa zona non c’è stata alcuna protesta repressa nel sangue” ha dichiarato un anonimo funzionario governativo di Garze, città a
maggioranza tibetana nella provincia sud-occidentale cinese del Sichuan. Stesso diniego da parte di un portavoce della polizia, sempre
della prefettura di Garze, il quale ha escluso che ci siano state manifestazioni del genere nel corso della settimana.
Da parte del ministero degli Esteri cinese persiste invece un rigoroso “no comment”. Ieri comunque lo staff del leader spirituale buddhista aveva negato che questi avesse parlato dell’eliminazione di centoquaranta
manifestanti; il Dalai Lama, era stato precisato, si era limitato ad affermare di “avere soltanto sentito parlare della notizia, ma di non
avere la possibilità di verificarla con controlli incrociati”.

Incontro con Carla Bruni La premiere dame francese Carla
Bruni-Sarkozy è arrivata al tempio buddista di Lerab Ling a Roqueredonde nell’Herault, nel sud della Francia. Dopo la cerimonia
d’inaugurazione del tempio in presenza del Dalai Lama, la Bruni ha incontrato il capo spirituale buddista a porte chiuse.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=285003