Datedea’s Weblog


Contro Scafati riparte la scalata della Prima Veroli alla promozione
May 9, 2009, 8:01 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , , , , , , ,

Gli occhi dei riflettori sono naturalmente tutti puntati sulla Prima Veroli, che questa sera alle 18.15 ospita al “Città di Frosinone” l’Harem Scafati, degna protagonista di quella sorta di finalissima promozione andata in scena al PalaMasnago domenica scorsa ed ora favorita d’obbligo nel tabellone play-off.

«C’è voluto qualche giorno per smaltire la delusione di domenica sera – ci spiega coach Andrea Trinchieri al termine della seduta di allenamento del sabato – ma la settimana è stata vissuta su un crescendo emotivo che ci pone nelle giuste condizioni per affrontare la difficile gara di domani (oggi ndr)».

Gara, la prima dei quarti di finale, da giocarsi anch’essa al meglio delle cinque partite, che vedrà i ciociari confrontarsi con la nona ed ultima classificata nella griglia play-off, l’Harem Scafati, che con i ciociari ha un 1-1 in campionato.

«Quella campana è squadra che però non possiamo assolutamente sottovalutare – spiega coach Trinchieri – in primis per i suoi quattro americani in roster (due di questi, Salvi e Lenzly, sono naturalizzati europei ndr) e in una serie lunga la loro esperienza e qualità può incidere molto».

Fonte:
http://www.basketnet.it/news/104884/contro_scafati_riparte_la_scalata_della_prima_veroli_alla



Katrina, quell’incubo che duemila morti impediscono di dimenticare
September 2, 2008, 7:46 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , , , , , ,

Ce le ricordiamo tutti le immagini di uomini, donne e bambini, tutti afroamericani, arroccati sui tetti delle loro abitazioni. Intorno acqua, acqua e ancora acqua. E distruzione. Sono i fotogrammi simbolo di Katrina, l’uragano di categoria 5 che il 29 agosto del 2005 travolse il Sud degli Stati Uniti, provocando danni per oltre 80 miliardi di dollari e 1.836 morti. L’80% dei quali nella sola New Orleans, che vide letteralmente spazzati via i quartieri più poveri, sommersi dall’esondazione del fiume Missisippi.Nata sopra le Bahamas, Katrina risalì velocemente lungo il Golfo del Messico, dirigendosi verso la Florida e aumentando progressivamente d’intensità, fino a raggiungere l’acme e poi perdere forza e scendere a categoria 3, prima di essere assorbita da un fronte freddo nella regione dei Grandi Laghi. Sulla sua strada Katrina ha lasciato distruzione, oltre che in Louisiana, in Alabama, Florida, Georgia, Kentuky, Missisippi e Ohio, con strascichi anche a New York e in Arkansas.Ma certamente il simbolo di quel disastro è diventata New Orleans, teatro di una delle più gravi tragedie naturali della storia degli Stati Uniti. Una tragedia ampiamente annunciata e, proprio per questo, evitabile. Già il 26 settembre il presidente George W. Bush aveva dichiarato lo stato d’emergenza, includendo però solo le contee costiere del Missisippi e dell’Alabama, ma escludendo New Orleans. Questo nonostante già nelle settimane precedenti molte simulazioni al computer l’avessero posta al centro del percorso di Katrina, prevedendo una catastrofe, perché l’80% della città si trova sotto il livello del mare.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287185



Internet sotto casa: Local Social Networks
September 2, 2008, 6:59 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , , , ,

Internet ti porta ovunque. Dall’altra parte del mondo, all’interno di una centrale nucleare o sott’acqua. Basta utilizzare un qualunque motore di ricerca ed è possibile raggiungere virtualmente qualsiasi luogo. La multimedialità fa il resto: immagini, video, fotografie panoramiche a 360°, ecc… ci portano il mondo in casa.

Se con la rete giriamo il mondo è anche vero che fisicamente di solito ci muoviamo poco: gli amici abitano tutti a qualche chilometro da casa, lavoriamo magari nella stessa città in cui abitiamo e la sera, quando si esce, più in là di una ventina di chilometri non si va.

Per sopperire all’esigenza del “cerco qualcosa sotto casa” sono nati in questi ultimi anni decine di “local social network”: siti web specializzati (di solito basati su Google Maps o servizi similari) che ci danno la possibilità di localizzare nella nostra zona attività di nostro interesse in modo facile ed intuitivo, andando oltre le normali “pagine gialle” e i siti di annunci online.

Andiamo con ordine: come al solito gli Stati Uniti sono stati precursori in questo genere di iniziative. All’inizio c’era (e c’è ancora) CraigList.org: nato nel 1995 è utilizzato ogni giorno negli USA da milioni di persone. Grafica ridotta all’osso, ma un vero riferimento per gli utenti americani della rete in cerca di lavoro, oggetti usati, case in vendita o in affitto, ecc.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287362



Quei cinque minuti da spiaggia
September 2, 2008, 5:52 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , ,

Allora, facciamo un po’ di conti: il Milan è a pari, Inter e Roma sono davanti ma solo di un punto. La prima di campionato per le grandi è sempre difficile. A Catania gridano al rigore per tutta la partita quando batti tu il corner. Il caldo ti lascia benzina per mezza partita. Ma, accidenti. Possibile che dobbiamo sempre prendere il gol in quei cinque minuti su novanta di sonno generale? Soprattutto, possibile che ci siano sempre questi cinque minuti e che scattino contemporaneamente per tutta la squadra? Che ne so, non potrebbe addormentarsi prima Olivera, poi, cioè dopo, Criscito, poi Rossi, e poi, solo poi, anche Ferrari? No, tutti insieme. E ovviamente la palla in quel momento danza sempre sulla riga della porta del Genoa e sul piede dell’avversario di turno, meglio se ex come Mascara.Vabbé, il Grifo lo conosciamo. E sappiamo che mica può darti subito una gioia e farti sentire rilassato dalla prima all’ultima giornata. Sotto con la seconda giornata, con lo spareggio con il Milan. Noi e loro siamo già all’ultima spiaggia. Anzi, no, all’ultima spiaggia andiamoci sabato 13. Domenica tutti a Marassi.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287264



Apre l’Iper sotterraneo ed ecologico
August 23, 2008, 9:05 am
Filed under: nbc news | Tags: , , , ,

Dopo aver inaugurato pochi mesi fa un centro commerciale – il Vulcano Buono di Nola, disegnato dall’architetto Renzo Piano – completamente ricoperto di terra e vegetazione, lunedì a Monza aprirà i battenti un nuovo punto vendita Auchan con un basso impatto sull’ambiente e sul territorio. La struttura «verde», che ospita un ipermercato e 70 negozi, è, infatti, quasi integralmente sotterranea ed è ricoperta da un parco di 70mila metri quadri. L’area verde, attraversata da una pista ciclabile collegata con la Villa Reale, è illuminata da lampade segnapassi a consumo zero, alimentate da pannelli fotovoltaici, e da un sistema di illuminazione esterna a led. Attenzione all’ambiente anche all’interno dell’edificio, realizzato con legno e vetro, dove lavorano 500 persone. La collocazione sotterranea del centro consente inoltre di ridurre i consumi di energia per il condizionamento d’estate e per il riscaldamento d’inverno. In un’ottica di accorciamento delle filiere e di valorizzazione delle produzioni tipiche, l’ipermercato Auchan ha anche siglato accordi con produttori locali.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=284912