Datedea’s Weblog



L’Italia delle atomiche
March 11, 2010, 3:24 pm
Filed under: new web | Tags: ,

In occasione del G8 de L’Aquila è stata adottata una Dichiarazione che riconosce come la proliferazione di armi nucleari rappresenti una minaccia per la sicurezza mondiale; lo scorso settembre il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite ha adottato una risoluzione sul disarmo nucleare e la Federazione russa e gli Stati Uniti hanno avviato negoziati per rinnovare il trattato START; lo scorso dicembre nella 57° Assemblea della UEO di Parigi è stato approvato all’unanimità un rapporto sulla non proliferazione delle armi nucleari.

La promozione del disarmo – rimarca ancora l’interrogazione Finocchiaro, Pinotti, Marcenaro – condotta del nostro Paese, verso gli Stati che ancora non si riconoscono nei trattati di non proliferazione, trova consolidamento nel perseguire azioni concrete; la riduzione delle armi nucleari è condizione necessaria per rafforzare le capacità ispettiva e sanzionatoria dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica e per convincere Stati, quali Cina, Corea del Nord, Pakistan e l’Iran, a sviluppare programmi di uso pacifico dell’energia nucleare.

Il primo ha una potenza massima di 107 kiloton, dieci volte superiore all’atomica di Hiroshima; il secondo modello ha una potenza massima di 45 kiloton e il terzo di 80 kiloton.

La sola possibilità di mantenere attivo un sistema di gestione e uso di armamenti nucleari già di per sé comporta una grave violazione del Tnp senza contare che i piloti italiani del 6° stormo di stanza a Ghedi continuano ad addestrarsi per un possibile uso di armi atomiche.

Fonte:
http://www.unita.it/news/italia/95795/litalia_delle_atomiche



Grecia, premier: confermate peggiori paure su economia del paese Reuters via Yahoo! Finanza
March 4, 2010, 12:30 pm
Filed under: new web | Tags: , , , , ,

Grecia, premier: confermate peggiori paure su economia del paese – Yahoo!

Grecia, premier: confermate peggiori paure su economia del paese

Sono state confermate le peggiori paure sull’economia greca e ora è il momento di non pensare al costo politico, ma di focalizzarsi sulla sopravvivenza del paese.

“La storia ha confermato le nostre peggiori paure”, ha detto Papandreou, precisando però che “nessun altro paese pagherà per il nostro debito” e che “è una questione di onore, un motivo di orgoglio per il nostro paese quello di rimettere la situazione (dei conti) in ordine”.

Fonte:
http://it.biz.yahoo.com/26022010/58/grecia-premier-confermate-peggiori-paure-economia-paese.html